La ricerca di lavoro? Sempre più “mobile”…

Ve ne avevo già parlato in un altro post, ma questa notizia sembrerebbe confermarlo: la ricerca di lavoro avviene sempre più attraverso i dispositivi “mobile” (smartphone e tablet) piuttosto che con i classici computer.

Ecco perchè anche LinkedIn ha sviluppato la propria app interamente dedicata alla ricerca di lavoro.

Image

“Ma non è la stessa cosa?”

Non del tutto. Certo, il funzionamento di base è lo stesso, ma come ci ricorda il blog ufficiale di LinkedIn chi si candida entro le prime 24 ore ha maggiori possibilità di essere contattato per quella posizione. Vedi alla voce: battere la concorrenza sul tempo. Senza considerare che non sempre si può avere a disposizione un computer per controllare la ultime offerte: magari “vivete” letteralmente alla vostra scrivania ma… vi sempre il caso di usare il pc aziendale per questo tipo di attività?

“Funziona bene?”

Ehm… non lo so. Per adesso l’app è “in prova” per il solo mercato americano. E’ possibile cambiare la “zona” di appartenenza del proprio smartphone, ma nel timore di far danni credo che aspetterò la versione italiana. In fondo vengo dalle HR, mica dalle IT.

Tuttavia, almeno a vedere la pagina ufficiale il prodotto sembra decisamente immediato, e non ho dubbi che sia stato pensato per non “restare indietro” rispetto a soluzioni simili già proposte dai portali che pubblicano annunci di lavoro…

 

L’unica certezza? Che siate “smanettoni informatici” o meno, la ricerca di lavoro è sempre più “mobile”… e gli smartphone diventano sempre più oggetti “indispensabili”

Advertisements

About stefanoinnocenti

Le mie esperienze di lavoro hanno sempre riguardato l’area delle Risorse Umane, sia nell’ambito della formazione del personale che della selezione, operando nei diversi processi. Uno dei punti di forza della mia professionalità è la capacità di gestire efficacemente il rapporto con le persone, caratteristica messa a frutto sia nelle attività di docenza, che di orientamento e nello sviluppo di network professionali. Abito in Toscana, e amo questo territorio. Mi piacerebbe continuare a vivere qui, e non dovermi necessariamente trasferire per lavoro. Questo non mi rende meno curioso rispetto ai cambiamenti che mi circondano.
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s